Relatore

 
 
Dott.ssa Francesca Olivi
 
 

P.I. Valentino Callegari

 
Process Engineer in Tecnimont ( Montedison S.p.A. ) dal 1974 al 1987.
Dal 1987 continua a operare nel settore "Relative Analgesia con O2/N2O" come relatore nello start up della tecnica di R.A., seguendo l'installazione delle apparecchiature per sedazione in più di 3000 studi dentistici. Dal 1993 svolge lezioni frontali di R.A. nel CLOPD, presso l'Università di PD, nell’ambito dell’insegnamento di “Anestesia Generale e Speciale Odontostomatologica” e dal 2006 al 2015 nel CLID, presso l’Ospedale di Castelfranco Veneto, distaccamento dell'Università di PD con il Prof. Gastone Zanette.
Dal 2002 svolge lezioni frontali su "La pratica dell'R.A. nello studio odontoiatrico" nel Master Sedazione in odontoiatria HCP (Human centered project) il trattamento olistico del paziente odontoiatrico, al DNS dell'Università degli studi di PD, inizialmente con il Prof. G. Manani e ora con l'attuale Direttore il Prof. Gastone Zanette.

 
 
 
 
Dal 1994 al 1997 ha svolto lezioni frontali di R.A. nel CLOPD, presso l'Università di FI, con il Prof. S. Boncinelli e la Prof.ssa P. Lorenzi.
Nel 2006 è stato relatore nel corso di aggiornamento “Sedazione cosciente con N2O in odontostomat.: tecnica di titolazione”, Università di TS, con il Prof. R. Di Lenarda.
Dal 2006 al 2013 ha svolto lezioni frontali di R.A. nel CLOPD, presso l'università di MI, nell’ambito del Corso Integrato di “Anestesiologia, sedazione e trattamento dell’emergenza” e nel CLID, nel “Corso Integrato di Primo soccorso”, con la Prof.ssa C. Tommasino.
Nel 2009/12/13/17 è stato relatore con "La pratica dell'R.A. nello studio odontoiatrico" nell’ambito del “Corso di Perfezionamento Statale”, promosso dalla Cattedra di Peododonzia dell’Università di CH con il Prof. D. Tripodi.
Dal 2009 al 2013 ha svolto lezioni frontali di R.A. nel CLOPD, presso l'università di RM “La Sapienza”, nell’ambito dell’insegnamento della materia “Anestesia Generale e Speciale odontostomatologica”, con il Prof. R. Favaro.
Dal 2016 si dedica anche all'importazione delle apparecchiature per sedazione di ACCUTRON di cui ha la concessione esclusiva per l'Italia e all'agenzia contratti di fornitura GAS MEDICALI O2 ed N2O, sempre nell'ambito dell'odontoiatria privata.
 
 
 
Introduzione all’utilizzo dell'R.A.
Applicazioni controindicate, assolute e relative.
Aspetto medico legale con punto di vista dell'A.I.F.A. e delle associazioni come AISOD e AIAO, per l'utilizzo dell'R.A. da parte dell'odontoiatra e dell'igienista.
Applicazioni "primarie" e " utili di tipo secondario" con specifici vantaggi in: odontoiatria ricostruttiva, paradontologia, chirurgia orale, ortodonzia, protesi fissa e mobile, ortodonzia, pedodonzia, igiene orale o detartrasi.
Analisi del paziente con l'aiuto del questionario differenziato.
Confronto tra mentalità applicativa "ospedaliera" e "privata".
Principio di benessere in Odontoiatria con l'utilizzo dell'R.A. per eliminare lo stress e l'ansia della seduta e rendere "gradevole" una seduta d'igiene.
Tecniche di presentazione dell'R.A., dalla segreteria all'odontoiatra, passando anche attraverso l'igienista dentale.
Tecniche di ricerca individuale del livello di rilassamento/benessere, chiamata in gergo "titolazione", a misura di ogni singolo paziente, con l'utilizzo frasi chiave.
Come ridurre/ottimizzare i tempi di titolazione all'interno della seduta operativa.
Questionario dimissione paziente, con l'analisi del questionario di gradimento al trattamento.
Caratteristiche a confronto tra apparecchiature MECCANICHE e DIGITALI, con ARMADIETTO a 2 posti bombola o con PORTABOMBOLE a 4 posti, con o senza il TELECOMANDO per operatore e/o paziente, con o senza VACUOMETRO per aspirazione del CIRCUITO NASALE, insieme a molti particolari di oculata gestione apparecchiature e bombole.
Ammortamento dell'apparecchiatura e della relativa tecnica nello studio privato.
 
 
 
Programma del corso
Corso Teorico-Pratico di Odontoiatria Infantile
 
 
 
 
 
 
 
 
Formare il discente secondo tecniche e protocolli vigenti.
Sulla scorta delle direttive europee, si è pensato che i pazienti avrebbero tratto grande beneficio da un centro dentale che s'impegnasse a rendere l’Odontoiatria meno stressante, sia per i pazienti che devono sottoporsi alle terapie sia per gli operatori che devono eseguire i vari trattamenti.
Consapevoli che molte persone trascurano la cura dei loro denti perché hanno paura del dolore e del disagio che associano al lavoro odontoiatrico, si propone di attrezzare lo studio per affrontare questo problema e non solo trattare l'ansia del paziente, ma dare addirittura "benessere" con una tecnica semplice e del tutto priva di controindicazioni, conosciuta e utilizzata da molti decenni.
Formazione del personale partendo dalla segreteria, passando attraverso la figura dell'igienista sino all'odontoiatra, ottimizzando le tecniche di proposta dell'R.A., con l'obiettivo di donare ai pazienti una sensazione di comfort, benessere e tranquillità, con in più un interessante effetto antidolorifico e antiemetico, con un'ottica applicativa più routinaria: una generale PROMESSA DI RELAX/SERENITA' legata a un protocollo standard, basilare per lo studio.
Uscire dallo schema di utilizzo dll'R.A. con mentalità applicativa "ospedaliera", a esclusivo beneficio di pazienti problematici, dove, questo modus operandi, fa inequivocabilmente vivere la tecnica, alla restante platea di pazienti, come "tecnica particolare per pazienti particolari” configurandone il paziente "difficile", come "unico" possibile fruitore.
Proporre un cambio di VISION e di mentalità, affiancando all'ospedaliera, una mentalità più "privata", capace di investire anche nella ricerca globale del BENESSERE IN ODONTOIATRIA, dove la disponibilità dell'R.A. è "anche", ma non solo, a beneficio di pazienti molto ansiosi, fobici o portatori di handicap odontoiatrici ed è usata su pazienti a rischio come cardiopatici, epilettici, asmatici ecc., dove l'eliminazione dello stress e l'ossigenazione sono d'obbligo, come condizioni di prevenzione assoluta.